Detrazioni imposta pensioni 2021

Detrazioni di imposta pensioni 2021

Anche per il 2021 i pensionati possono richiedere un’aliquota Irpef maggiore o rinunciare, in misura parziale o totale, alle detrazioni Irpef sulle pensioni. 

 

La pensione, così come i redditi da lavoro, è soggetta all’imposizione fiscale. L’INPS, in qualità di sostituto d’imposta, applica le ritenute fiscali previste a titolo di IRPEF sulle pensioni erogate, nonché le detrazioni spettanti richieste.

Il pensionato residente in Italia può richiedere all’Istituto, in qualità di sostituto d’imposta, le detrazioni per familiari a carico sulle prestazioni erogate, in base alla normativa fiscale vigente.

Un familiare è a carico quando il suo reddito non supera i 2.840,51 euro annui lordi, al netto degli oneri deducibili. I familiari fiscalmente a carico sono quelli indicati nell’articolo 433 del codice civile.

Il pensionato residente in Italia deve comunicare all’INPS eventuali variazioni influenti sui carichi familiari che si dovessero verificare nel corso dell’anno, al fine di consentire l’adeguamento del regime fiscale applicato alle pensioni.

L’INPS, con il messaggio n. 3772 del 19 ottobre 2020, specifica che per richiedere l’applicazione di un’aliquota maggiore Irpef e/o per richiedere la rinuncia parziale o totale alle detrazioni Irpef sulle prestazioni pensionistiche 2021 occorre dare apposita comunicazione all’INPS.

Tale comunicazione consiste nella compilazione della dichiarazione on line, accedendo al servizio dedicato “Detrazioni fiscali –domanda e gestione”, disponibile sul sito www.inps.it. Il Patronato 50&PiùEnasco con sedi in tutta Italia è a disposizione di tutti i pensionati che devono comunicare all’Inps eventuali variazioni derivanti dai carichi familiari.

A partire dal 15 ottobre 2020 è possibile fare apposita richiesta anche per il periodo d’imposta 2021.

In assenza di tali richieste, l’Istituto procederà ad applicare le aliquote per scaglioni di reddito e a riconoscere le detrazioni d’imposta sulla base del reddito erogato.

 

 

Torna su