Pensione ordinaria e anticipata Enasarco

Pensione ordinaria e anticipata Enasarco

21 Maggio 2020

I requisiti, le condizioni e le combinazioni per raggiungere le quote di uscita per il diritto alla pensione di vecchiaia e anticipata alla Fondazione Enasarco.

Dall’entrata in vigore dell’ultimo regolamento Enasarco, il 1° gennaio 2013, sono cambiati progressivamente i requisiti per l’accesso alla pensione di vecchiaia ordinaria. Difatti gli Agenti e rappresentanti di commercio raggiungono il diritto alla pensione di vecchiaia solo se in possesso di determinati requisiti:

– un’anzianità contributiva minima di 20 anni;
– un’età anagrafica minima che, sommata con la contribuzione, raggiunga la “quota” prevista nell’anno di riferimento.

Nel 2019 è terminato il regime transitorio di elevazione graduale dei requisiti per accedere alla pensione di vecchiaia ordinaria Enasarco  per  gli agenti  uomo. Attualmente, per fare domanda di pensione ordinaria occorre avere raggiunto la quota 92 (somma tra età e contribuzione) ed una età minima di 67 anni per l’agente uomo (vedi tabella sottostante).

Per  le  agenti  donne il regime transitorio di elevazione dell’età per ottenere la pensione di vecchiaia ordinaria non è ancora  terminato .

Infatti, per le donne agenti il regime transitorio cesserà nel  2024 con una somma globale tra contributi ed età nella misura di quota 92 ed un minimo di età di 67 anni. 

Ma non è da sottovalutare la novità introdotta dal Regolamento Enasarco che a decorrere dal 1° gennaio 2017, in base all’articolo 14 comma 2,  consente la possibilità di chiedere la pensione di vecchiaia anticipata al compimento dei requisiti minimi di 65 anni di età, 20 anni di anzianità contributiva ed il raggiungimento della quota 90 (somma tra età e contributi). 

Decorrenza e combinazioni per la pensione anticipata

La pensione anticipata decorre dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda ed è calcolata con specifico riferimento alla data di presentazione della domanda stessa. Da ciò ne consegue che:

– l’invio delle domande on-line tramite piattaforma dedicata ai patronati dovrà avvenire non prima del compimento dei 65 anni d’età, pena il respingimento della domanda stessa.

Esempio: per un uomo che compie 65 anni il 25 maggio 2020  la domanda di pensione anticipata non potrà essere presentata prima del 25  maggio  dello stesso mese. Quindi 65 anni di età + 25 di contribuzione = quota 90

Considerato che la quota prevista per accedere alla pensione di vecchiaia ordinaria per l’anno 2020 è la quota 92 con un minimo di 67 anni, l’interessato potrà accedere alla pensione anticipata rispetto alla quota prevista con una decurtazione della pensione nella misura del 10% (differenza tra 92 – 90).

È importante sottolineare che la decurtazione è per sempre.

Combinazioni per la pensione anticipata Enasarco

65 + 25 = 90    10% di anticipo

66 + 24 = 90     10% di anticipo

 66 + 25 = 91    5% di anticipo

A partire dal 2021 le  agenti donne possono accedere alla pensione anticipata (quota 90)  con i seguenti requisiti:  65 anni di età e 25 anni di contribuzione.

IN EVIDENZA

Come inoltrare la domanda

Le domande di pensione anticipata, pensione di vecchiaia ordinaria, trasformazione di invalidità in vecchiaia e supplemento di pensione devono  essere inviate solo tramite la modalità on line.

Rimane la possibilità dell’invio cartaceo solo per le pensioni ai superstiti e, ovviamente, per la pensione di invalidità e inabilità. 

Per approfondimenti in merito all’argomento trattato e per qualsiasi problematica di natura previdenziale, il Patronato 50&PiùEnasco,presente su tutto il territorio nazionale, e con 29 sedi in 10 paesi del mondo, fornisce tutta l’assistenza e la consulenza necessarie.