Indennizzo per la cessazione definitiva dell’attività commerciale

L’indennizzo per la cessazione definitiva dell’attività commerciale è un anticipo pensionistico che viene erogato ai commercianti e loro coadiutori che cessino l’attività.

Possono beneficare della prestazione le seguenti categorie di soggetti:

  • esercenti attività commerciale al minuto in sede fissa;
  • esercenti attività commerciali su aree pubbliche (ambulanti);
  • agenti e rappresentanti di commercio;
  • titolari di pubblico esercizio con attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande (bar, ristoranti).

Gli interessati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • età superiore a 62 anni se uomo e 57 se donna;
  • iscrizione nella gestione pensionistica Inps, come titolare o come collaboratore, per almeno 5 anni per l’attività per la quale si richiede l’indennizzo.

L’erogazione della prestazione è subordinata al rispetto delle seguenti condizioni:

  • cessazione definitiva dell’attività commerciale;
  • riconsegna dell’autorizzazione per l’esercizio dell’attività;
  • cancellazione del soggetto titolare dell’attività dal registro dei commercianti e dal registro delle imprese presso la Camera di commercio.

 

L’indennizzo per cessata attività decorre dal 1° giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda e spetta fino alla prima decorrenza utile per la pensione di vecchiaia. Il suo valore è pari all’importo di pensione minima Inps per i commercianti (nel 2021: euro 515,58 mensili).

 

La prestazione di indennizzo per cessazione di attività è incompatibile con lo svolgimento di qualsiasi attività di lavoro, dipendente o autonomo. Essa cessa dal 1° giorno del mese successivo a quello di inizio dell’attività, che va segnalato entro 30 giorno dal suo verificarsi.

L’indennizzo può essere concesso ai soggetti che siano già titolari o abbiano già maturato i requisiti per la pensione anticipata nella gestione commercianti. Non viene, invece, riconosciuto ai soggetti che al momento della domanda:

  • abbiano compiuto l’età pensionabile;
  • siano già titolari di pensione di vecchiaia nella gestione commercianti o abbiano maturato i requisiti per accedervi;
  • siano titolari di un trattamento pensionistico di vecchiaia da qualsiasi fondo erogato.

Il periodo di godimento della prestazione è utile ai fini del conseguimento dei requisiti di assicurazione e contribuzione per il diritto a pensione e non per la misura.

 

Il Patronato 50&PiùEnasco è a disposizione per la richiesta di indennizzo per la cessazione definitiva dell’attività commerciale e l’inoltro della domanda all’Inps.

Potrebbe interessarti anche

Hai bisogno di consulenza e assistenza previdenziale?
diritti inespressi
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.