Bonus Bebè

Bonus Bebè: l’assegno di natalità, o bonus bebè, è un sussidio mensile dato alle famiglie per ogni figlio nato, adottato o in affido preadottivo che presentano un ISE inferiore ai 25.000 euro.

Per fornire un sostegno alle famiglie dal punto di vista economico, la Legge di Stabilità del 2015 ha introdotto alcune novità legislative, tra cui il Bonus bebè. Per ogni figlio nato o adottato tra i 2015 e il 2017, i genitori hanno diritto a un assegno annuo, il cui importo viene rateizzato mensilmente. Il richiedente è il genitore, anche affidatario, in possesso dei seguenti requisiti:
  • Cittadinanza italiana, di uno Stato membro dell’UE o permesso di soggiorno UE;
  • Residenza in Italia;
  • Convivenza con il figlio;
  • ISEE del nucleo familiare del richiedente non superiori a 25.000 euro annui.
Scopri i nostri servizi.
Sulla base dell’ISEE verrà calcolato l’importo spettante. è possibile individuare due scaglioni:
  • Per i nuclei familiari con ISEE non maggiore di 7.000 euro annui, l’assegno sarà pari a 1.920 euro (160 euro al mese);
  • Per i nuclei familiari con ISEE non maggiore di 25.000 euro annui, l’assegno sarà pari a 960 euro (80 euro al mese).
NB: L’ISEE deve essere aggiornato ogni anno. In caso contrario, il diritto all’assegno viene temporaneamente sospeso, finché non verrà presentato il nuovo ISEE.

Scopri i nostri servizi.
La domanda va presentata da uno dei genitori. Il termine per la presentazione è di 90 giorni dalla nascita , dall’adozione o dall’affidamento preadottivo. In tal caso sono previste alcune differenze in relazione all’erogazione dell’assegno, per le quali si consiglia la consultazione dell’allegato. La scadenza del termine non comporta la perdita del beneficio, ma l’assegno decorre dal mese di presentazione della domanda e verrà corrisposto fino a tre anni di età del bambino.

Scopri i nostri servizi.