Assegni familiari

Assegni Familiari: si tratta di un sostegno economico messo a disposizione dall’INPS alle famiglie dei lavoratori dipendenti.

L’assegno familiare è una prestazione economica destinata alle famiglie dei lavoratori. È riservata ai nuclei familiari con un reddito inferiore alle soglie fissate ogni anno dalla legge.

I beneficiari dell’assegno familiare sono:

  • Coltivatori diretti, coloni e mezzadri;
  • Piccoli coltivatori diretti;
  • Titolari delle pensioni a carico delle gestioni speciali dei lavoratori autonomi (artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri).

Ogni familiare vivente a carico ha diritto a un assegno. Per vivente a carico si intende colui che ha un reddito personale che non superi l’importo mensile stabilito dalla legge.

È possibile consultare l’allegato per prendere visione della lista completa dei familiari per i quali può essere richiesto l’assegno.

Scopri i nostri servizi.

Nel computo rientrano i redditi soggetti a IRPEF, mentre sono esclusi quelli soggetti a titolo d’imposta e ad imposta sostitutiva.

Con riferimento al nucleo familiare, vengono presi in considerazione:

  • I redditi assoggettabili a Irpef al lordo delle detrazioni d’imposta, degli oneri deducibili e delle ritenute erariali;
  • I redditi esenti da imposta o soggetti a ritenuta alla fonte, se superano determinati importi, specificati nell’allegato.

Al contrario, non vanno inseriti nella dichiarazione per la concessione dell’assegno:

  • I TFR e le relative anticipazioni;
  • I trattamenti di famiglia;
  • Le rendite vitalizie erogate dall’Inail, le pensioni di guerra e quelle tabellari destinate ai militari;
  • Le indennità di accompagnamento, di comunicazione e speciali;
  • Gli indennizzi per danni da vaccinazioni e trasfusioni;
  • Gli arretrati di cassa integrazione;
  • L’indennità di trasferta;
  • Gli assegni di mantenimento.

Per l’elenco dettagliato si rimanda all’allegato.

I limiti di reddito sono stabiliti annualmente dall’Inps attraverso apposita circolare, prendendo in considerazione sia nucleo familiare che beneficiari.

Scopri i nostri servizi.

È l’Inps a erogare l’assegno familiare, con modalità diverse a seconda della categoria di soggetto beneficiario.
  • Coltivatori diretti, coloni e mezzadri ricevono l’assegno ogni sei mesi a domicilio o mediante accredito sul conto corrente;
  • I pensionati ricevono l’accredito dell’assegno sulla rata mensile della pensione.
Per quanto riguarda l’ammontare, l’importo riservato ai primi è pari a 8,18 euro per ogni figlio, fratello, sorella e nipote convivente. Mentre i pensionati hanno diritto a 10,21 euro per ogni persona a carico. Scopri i nostri servizi.